venerdì 17 aprile 2009

Riapre il MAPRI, il museo dei Bronzi di Brindisi


Alla presenza delle  autorità è stato presentato alla stampa il Museo Archeologico Provinciale F. Ribezzo di Brindisi, pronto a riaprire i battenti ufficialmente domenica 19 aprile, dopo una chiusura per ristrutturazioni di oltre due anni. 
Il Museo (abbreviato secondo la nuova consuetudine con la sigla MAPRI) riveste grande importanza per tutti gli appassionati di archeologia subacquea, in quanto conserva al suo interno i famosissimi Bronzi di Punta del Serrone: si tratta delle splendide statue di un togato e di Lucio Emilio Paolo, il vincitore della battaglia di Pidna del 168 a.C. , più altre decine di reperti bronzei recuperati in circostanze fortuite sin dal 1972 e poi nel corso di un'avvincente campagna di scavo condotta nelle acque brindisine nel 1992.  Tutti i bronzi provenivano evidentemente dal carico di una nave,  ed erano probabilmente destinati a qualche fonderia; fortunatamente (per noi) una tempesta sorprese l'imbarcazione, affondandola o costringendola a liberarsi del pesante carico.  

Per maggiori informazioni, c'è un'interessante pagina nel sito della Provincia di Brindisi, qui

Nessun commento:

Posta un commento